Ma perché?

Ciao a tutti, oggi in questo mini articolo voglio parlare di una cosa che mi ha lasciato a bocca aperta!!!

Sotto l’ombrellone il pettegolezzo non manca mai anche grazie agli innumerevoli giornali di gossip, qualche settimana fa mi reco in edicola e non trovando “Chi” ho ripiegato su “Di più”, in un primo momento non ci avevo fatto caso, poi sbirciando tra le varie foto di copertina il fiato mi si rompe sul direttore Sandro Mayer.

Ma perché?

Cosa gli è venuto in mente? O meglio cosa si è messo in testa?

mayerparrucchino-default

Ma non era meglio prima? Non mi sembra ringiovanito, anzi!!!

Purtroppo ad una certa età non ci si accetta più, parlo anche per noi donne che tira tira non riusciamo più neanche a sgridare o sorridere ai nostri nipoti. Il brutto è che “il voler tornare giovani” colpisce tutti, qualsiasi mestiere facciamo, qualsiasi club apparteniamo, per anni ho lavorato con gli idraulici e non ci crederete ma anche a loro prende la voglia di tingersi di MOGANO! E si perché è proprio questo il colore più gettonato tra gli uomini.

Considerato questo vorrei lanciare un appello al Sig. Mayer! Si tolga quel parrucchino!!!

Annunci

COME FAI A VIVERE SENZA?

Ciao a tutti, rieccomi dopo mesi di pausa, so che mi ero ripromessa che con la perdita del lavoro avrei scritto di più ma tra il dire e il fare c’è sempre di mezzo il mare. Non voglio trovare scuse ma tra il trasloco, i lavori a casa e la gravidanza la voglia di creare post è passata il secondo piano.

Ora però sono qui con un tarlo che mi gira in testa e che voglio senza meno condividere con voi. Come sempre premetto che è una mia opinione e neanche troppo seria perciò prendetela come tale.

Da qualche settimana sotto l’ombrellone è comparso un nuovo amico, un idolo al quale non si può fare a meno, non mi spiego come mai la gente è riuscita a vivere fino ad oggi senza, sto’ parlando del famoso BIMBY.

bimby1

Non ho nulla contro questa macchina ma quello che mi fa più ridere è chi vuole convincerti  che senza non sei nessuno. Tornando indietro di qualche anno mi viene in mente il sempre famoso AB Rocket, addominali da urlo con appena 10 minuti al giorno.

4

Marzo/Aprile è il mese giusto per cominciare a mettersi in forma per la prova costume (per me di due anni prima) e così la pubblicità comincia a martellare e qualcuno abbocca compresa me, a dire la verità è stato mio marito che mi ha fatto correre all’Iper per comprare questo sviluppa addominali in offerta e vi dirò che funziona, solo a tenere la scatola in mano ci si sente più tonici, se fosse stato per lui l’attrezzo infernale sarebbe stato ancora nella scatola, io almeno ho avuto la curiosità di scartarlo e montarlo. Mi ricordo le parole di chi lo ha comprato prima di me, “Non l’hai? Ma sei matto? Vedrai come ti salva la vita, pensa che io quando torno a casa dal lavoro e sono stressato mi faccio 10 minuti di AB (in amicizia lo si chiama così) e mi sento rinato” “Mi ha salvato il matrimonio, oltre a scaricare la tensione sono tornata così in forma che mio marito mi guarda con altri occhi” insomma l’indecisione era tra una vita di stenti, triste e soli contro 100 euro circa di attrezzo, voi cosa avreste scelto?

 Io penso di averlo usato 10 volte in un anno e i risultati sicuramente non erano visibili, però conosco persone che nel giro di 3 mesi si sono veramente asciugati, poi è arrivato l’inverno e li ho persi di vista, l’anno successivo al mare mi sono accorta che forse avevano così tanti addominali che li avevano venduti perché sul loro ventre erano scomparsi così come il loro amico AB era scomparso in qualche soffitta o cantina sotto montagne di scatoloni.

L’entusiasmo per AB lo rivedo oggi in chi per la modica cifra di circa 1000 euro ha comprato il BIMBY. Io con quei soldi avrei fatto volentieri un viaggio a Istanbul, che è un po’ il mio sogno nel cassetto ma rispetto chi li ha spesi per altro. Quello che mi fa sorridere sono le frasi di auto-convincimento di chi ha intrapreso questo nuovo modo di cucinare, la frase più bella è “Io adoro cucinare” bene allora perché hai preso una macchina che lo fa al posto tuo? “Non uso più il gas, sai che risparmio!!!” E la bolletta della luce ti è arrivata? “Non uso più un filo di grasso” Neanche io con le padelle il pietra. Potrei andare avanti per ore ma comunque sia non posso competere con chi deve per forza trovare un senso per aver speso così tanti soldi per qualcosa che spero non verrà messo vicino al suo AB.

La frase più bella che ho sentito è stata della mia amica Francesca a chi le diceva “pensa che ieri ho cucinato i piselli, le carote e i peperoni tutto insieme ma tutto diviso” lei ha risposto “io spesso nel frigo non ho ne piselli ne carote ne peperoni perciò non saprei cosa farne”. Hahaha bella Franci, con quei mille euro esci a cena fuori!!!

P.S. Ripeto che non ho nulla contro chi ha comprato il Bimby e chi lo usa, è solo che chi non l’ha vale quanto voi!!!

Ristrutturazione…quasi al termine.

Eccomi, è un po’ che manco dal blog, tra le ferie Natalizie e altri progetti messi in atto (di cui vi parlerò prossimamente) ho avuto poco tempo da dedicare alla scrittura. Finalmente ma anche no, siamo arrivati alla fine di questo matrimonio lavorativo con l’azienda per la quale ho lavorato 13 anni.  Dico finalmente perché è stata una lunga agonia che dal 26 di agosto ci ha tenuti in bilico su di un filo senza certezze di cadere in piedi, da lunedì saremo in cassa integrazione. Non tutto il male viene per nuocere, per prima cosa avrò più tempo da dedicare al Barbatrucco e con immenso piacere che daremo inizio al TRASLOCO. I lavori sono quasi terminati, i muri sono colorati, la cucina è stata montata e pavimenti e rivestimenti posati.

photo4 photo2 IMG_20140127_165411 photo

Sono entusiasta e voglio nuovamente spendere una parola positivissima verso l’Ikea, dopo aver ordinato e pagato la cucina siamo andati a preparare e ritirare il materiale (risparmiando il 10% dell’intero valore per il trasporto) la restante merce che non era disponibile mi è stata consegnata direttamente dai tecnici il giorno in cui sono venuti a montare il tutto. Sono stati bravissimi e prima di andare via hanno anche pulito. L’unica pecca è che mancano due frontali di cassetti che appena saranno pronti manderanno qualcuno a finire il lavoro. Valutate voi, purtroppo la luce è quella che è abbiate pazienza per la qualità della foto.

IMG_20140128_184555 IMG_20140128_184606 IMG_20140128_184627 IMG_20140128_184549 IMG_20140128_184523 IMG_20140128_184531 IMG_20140128_184517

Per non parlare poi del bagno, quando l’ho visto ho avuto un malore, il colore non era proprio quello che mi aspettavo, dal campione sembrava diverso ma col passare dei giorni comincia a piacermi.

Foto0300 Foto0301 Foto0299 Foto0303 Foto0302 Foto0297

La camera matrimoniale è un po’ monotono, ho idea di fare uno o due muri a rigoni azzurri ma fino a che non è completa non riesco a decidere se e quale muro colorare.

IMG_20140208_124204 IMG_20140208_124237 IMG_20140208_124217 IMG_20140208_124226 IMG_20140208_124222

Insomma, sono entusiasta della nostra nuova casina, manca poco al trasferimento e all’inizio di una vita tutta nuova….al prossimo aggiornamento….

Bacio.

Ostaggi “VOLONTARI”

 Oggi voglio raccontarvi una storia, di quelle che sotto Natale fanno sorridere, di quelle che meritano un lieto fine. Purtroppo il lieto fine di questa storia ancora non è stato scritto, ma voi cari lettori del blog potete scriverlo assieme a me, dedicandomi solo pochi secondi.

C’erano una volta (metà ottobre) 26 famiglie pronte a partire per il Congo a conoscere i bimbi che avevano adottato (in maniera legale, lunga e costosa). Il 30 di settembre però l’orco (direzione generale dell’immigrazione del Congo) aveva bloccato tutte le uscite degli infanti, le 26 famiglie con in mano i documenti hanno avuto l’ok per partire e finalmente coronare il sogno di festeggiare il Natale con i propri scricioli.

Una volta arrivati la sono stati informati però che l’orco non permetteva di portare via i bambini.

adozioni_congo_1_preview

Sono tre settimane che queste famiglie sono bloccate in questo paese straniero, molte persone hanno perso il lavoro che avevano in Italia, altre hanno a casa bambini che li stanno aspettando e alcuni non riescono neanche a reperire le medicine che sono obbligati a prendere.

Il Governo Italiano sta facendo ben poco, si è preoccupato di dare comunicazione che sta facendo qualche cosa (ma non si sa cosa) oltre a consigliare alle famiglie di tornare in Italia perché i tempi saranno lunghi.

Ora mettiamoci nei panni dei genitori, è noto a tutti che la burocrazia rende quasi impossibile le adozioni internazionali, loro ci sono riusciti ed è quasi come vincere le lotteria e adesso che hanno in braccio i loro bimbi li devono lasciare li e tornare a casa solo perché è mancato un piccolo passaggio tra Italia e Conco, ovvero la COMUNICAZIONE!

Chiuso-un-ente-italiano1ADOZIONI-INTERNAZIONALIsito

Queste 26 famiglie hanno bisogno di noi per scrivere il loro lieto fine, vi chiedo di cliccare su questo link e mettere una semplice firma

http://www.avaaz.org/it/petition/Ministro_dellintegrazione_Kyenge_Ministro_degli_Affari_Esteri_Bonino_Per_favore_agite_per_le_famiglie_adottive_italiane_/?copy

Se riusciremo a portarle a casa con i loro bimbi sarà anche il nostro lieto fine, non credete?

Bacio.

I MIGLIORI ACQUISTI!!!

Siamo quasi a fine anno e prima che cominci lo shopping Natalizio che crea confusione nelle nostre teste ho chiesto ad amici e parenti quale è stato il MIGLIORE ACQUISTO DELL’ANNO.

Non ero interessata solamente al rapporto qualità/prezzo, il mio interesse era legato alla soddisfazione del compratore, a quel momento in cui dici “ma come ho fatto a vivere fino a oggi senza ciò”.

Naturalmente è una resoconto molto leggero (come sempre nel mio blog)

Non sapendo che ordine usare ho deciso di metterli in ordine i costo.

 

 

  • Frangetta cinese € 4,50
  • Sedia da mare € 12,90
  • Cene sui Social Shopping € 13,00/18,00
  • Vivavoce per auto € 29,00

                                        frangia finta shampalove 2

 

Frangetta Cinese: Comprata da mia zia in un grande magazzino di generi vari cinese, per il prezzo irrisorio è molto bella, ha addirittura varie sfumature di colore che danno l’effetto di capelli veri. Le donne hanno spesso voglia di cambiare pettinatura e con questo accessori è veramente facile!

b

 

Sedia da mare: Comprata da me, abito al mare e per chi ne è appassionato come me è fantastico ma per chi lo odia come mio marito è una penitenza così le ore destinate a fare la bagnante sono pochissime e spenderci anche 14/15 euro per due lettini ed un ombrellone non è proprio il caso così ogni tanto usufruiamo delle zone libere e quella è la mia punizione. Mi da fastidio la sabbia, sto scomoda da sdraiata, non riesco a leggere….così mi sono comprata questa sediolina e vi dirò che mi sento proprio una regina sul trono!

d

 

Cene sui Social Shopping: Comprate dalla mia amica Romina, di cui vi metto il messaggio che mi ha scritto “penso che come utilità i migliori acquisti nell’ultimo anno e mezzo siano le cene sui social shopping, per il 70% delle volte abbiamo mangiato bene spendendo dai 13 ai 18 euro a testa dall’antipasto al dolce (a volte portavamo a casa anche la doggybag, il secondo non riuscivamo neanche a toccarlo tanto avevamo mangiato) è un ottimo rimedio per uscire a cena una volta la settimana nonostante la crisi… e come darle torto!!

c

 

Vivavoce per auto: Comprato dal mio amico Francesco, no non è un agente di commercio ma credo riceva più telefonate di un centralino, non mi faccio i fatti suoi ma spesso e volentieri a chiamarlo sono donne, e bravo Francesco se la multa non vuoi pagare il vivavoce devi comprare!

 

Il senso di questo articolo è che per fare un pensiero a Natale non importa spendere 1 euro o 100, bisogna regalare ciò che piace, spesso, e mi ci metto di mezzo anche io, si regala ciò che piacerebbe a noi per gli altri e come accaduto qualche anno fa, ho ricevuto una borsa da mio marito, in conclusione, insoddisfazione per il regalo ricevuto (da parte mia), imbarazzo per il regalo sbagliato (da parte del marito), regalo cambiato con un costo aggiuntivo (sempre da parte del marito) e vi dico che a distanza di anni, sotto Natale ci viene sempre in mente questo episodio, mentre Nicola mi compra un regalo e mentre io lo scarto. E non pensiamo poi a quando io gli ho regalato un taglia barba sbagliato……ma questa è un’altra storia.

E per restare a tema BACIO SOTTO IL VISCHIO.

 

Aggiornamento ristrutturazione

Ciao a tutti, con questo post voglio darvi un assaggio di come la ristrutturazione sta procedendo, l’appartamento in sostanza non aveva difetti strutturali o particolari mancanze, aveva solo bisogno di una “rinfrescata”. La pianta aveva la tipica struttura degli anni 70, cucinino, sala da pranzo e salotto, pavimenti diversi in ogni locale, insomma troppe cose per il ventunesimo secolo.

scansione0001

A questo a rimediato l’architetto nonché nostro grande amico Danilo Drudi detto Dado http://ec2.it/danilodrudi .

pianta

Insomma deciso tutto su carta era ora di partire per vedere realizzate le nostre idee e come già detto “amiciiii….aiuto….”

DSCF7015 Foto0217 Foto0250

Con questo articolo voglio ringraziare tutti coloro che ci stanno aiutando a realizzare i nostri desideri, non li cito uno ad uno perché in corso d’opera si succedono e si aggiungono, gli dedicherò un post come si deve a fine lavori.

GRAZIE A TUTTI RAGAZZI.

Ed ecco a voi  i nostri pensieri tradotti su carta da Dado

A_soggiorno_1A

Bacio.

CATTOLICO?

Da qualche tempo volevo scrivere questo post ma ho sempre rimandato, prima perché non volevo sollevare un polverone, poi perché non volevo ritrovarmi a chiedere “perché cavolo ho cominciato a scrivere”, infine non volevo che nessuno mi considerasse blasfema perciò ho rimandato più volte, oggi però ho assistito ad una discussione che mi ha convinto a riprendere e finire questo post.

Parto dal fatto che la fonte non è proprio “garantita al limone”, mi sto riferendo alla trasmissione Forum, la discussione di oggi era tra due genitori di un figlio nato con inseminazione artificiale, non entro nel merito della sentenza perché non è di questo che vorrei parlare, ciò che mi ha fatto inveire contro lo schermo della TV è stato un rappresentante della chiesa che sosteneva che se Dio non ha voluto dare a questa coppia il dono di un figlio loro avrebbero dovuto accettare la situazione e non andare contro il suo volere facendo un inseminazione in vitro o avvalendosi di madri surrogate.

surrogato-165151_L

Ora, io non sono nessuno per decidere se ciò è sbagliato o no ma vorrei comunque dire la mia.

Nella mia famiglia non siamo mai stati religiosi, da bambina frequentavo il catechismo, ho fatto la comunione e andavo alla messa, nel mio paese abbiamo avuto la fortuna di avere dei preti giovani e soprattutto alla portata di noi giovani, poi col passare degli anni mi sono trovata ad allontanarmi, non ho fatto la cresima e frequentavo la chiesa solo a Natale.

Riguardandomi indietro mi accorgo che questo distacco è stato naturale, le mie idee di essere cattolico differivano di parecchio da quelle che gli “Uomini di chiesa” ritenevano giuste. In una stanza dove sono presenti cento persone che hanno letto lo stesso libro sicuramente ci saranno almeno dieci interpretazioni diverse, perché siamo uomini, ognuna con la proprio visione alla quale adattare il racconto.

Pochi giorni fa guardavo un intervista degli anni 50 dove alcuni ragazzi dicevano che il bacio fuori dal matrimonio era tollerato, per qualcuno (ma erano pochissimi) era tollerato anche il sesso ma solo se poi si chiudeva il tutto con un bel matrimonio, oggi in una classe di 20 alunni la metà hanno genitori separati e l’altra metà sono figli di gente non sposata.

La chiesa deve “aggiornarsi” ed in questo notevoli soddisfazioni me le sta dando Papa Francesco, avete sentito del questionario che è stato divulgato dal Vaticano in vista del Sinodo sulla Famiglia?

papa-francesco_h_partb

Per chi non lo sa il Vaticano ha chiesto ai loro vescovi di divulgare queste 38 domante che trattano di famiglia, divorzi, unioni omosessuali, contraccezione, NON STO SCHERZANDO!

Fino ad oggi è stato divulgato solo in Inghilterra e in alcune diocesi degli Stati Uniti, non vi sembra pazzesco? Avreste mai immaginato che la chiesa a fronte di situazioni familiari diverse da ciò che loro considerano “normali” vogliono sapere il vostro parere?

Considerato che in Italia probabilmente il questionario tarderà ad arrivare vi metto qui il link dove trovare le domande ed inviare direttamente al Vaticano le vostre risposte www.vatican.va

Voglio lasciarvi con un ultimo pensiero, tra poco sarà Natale e molti di voi faranno il presepe, guardate quel quadretto familiare perfetto, Giuseppe e Maria col piccolo Gesù, notate qualcosa?

presepe%202011

Se per la chiesa i figli riconosciuti sono solo quelli nati da un rapporto sessuale destinato alla procreazione e per giunta non esterno al matrimonio, Giuseppe cosa ci fa li???

Bacio.

E’ ARRIVATO IL FORNOOO!

Ogni promessa è debito, questo post è solo per dirvi che solo dopo due giorni dall’ordine il forno è arrivato.

COBOSC04W

Il forno che ho scelto è un Bosch modello HBA43T350 sul sito ufficiale lo danno ad € 875,00 ( http://www.bosch-home.com/Files/Bosch/It/it/AdditionalFiles/CatalogBrochureImages/incasso/2012/Bosch_catalogo_forni_2012.pdf)

Io l’ho preso sul sito http://www.acquistabene.com/ e l’ho pagato € 370,00 comprese le spese di spedizione.

Il giorno stesso che ho effettuato l’ordine mi hanno subito scritto che il giorno dopo lo avrebbero spedito e così è stato in due giorni il forno è arrivato senza alcun problema.

E così chiudiamo per sempre il periodo ELETTRODOMESTICI SUPREMI.

Bacio.

ELETTRODOMESTICI: LA SFIDA

O me, o loro….ho la vista annebbiata, la testa che fuma e il mascara modello KISS.

Tutto questo perché è una settimana che navigo su internet e faccio sopraluoghi nelle varie catene commerciali per comprare gli elettrodomestici nuovi. All’inizio di questa avventura avevo un vago ricordo, un déjà vu, ero convinta di aver già vissuto questa disperazione nel trovare la marca migliore, solo ora che è tutto finito mi ritorna in mente il tunnel della LAVATRICE SUPREMA.

Già allora ero diventata matta nel scegliere il modello più adatto alle mie esigenze, la capacità di carico, la classe energetica, il consumo Kw, il consumo Lt, i giri della centrifuga e per ultimo ma non meno importante il prezzo competitivo.  Ora sono di nuovo da capo ma la cosa brutta è che gli elettrodomestici sono 3, per il piano cottura non è stato difficile, le incognite sono poche e trovato un modello in offerta la decisione è stata semplice.

 

incentivi-rottamazione-auto-ed-elettrodomestici

Il “calvario” della lavastoviglie è nata quando abbiamo trovato una lavastoviglie di classe A+ in offerta a 299 euro, a noi che in principio avevamo scelto di affidarci in tutto e per tutto all’Ikea ci è sembrato un miraggio. La lavastoviglie Ikea Rengora è di classe A e costa 329 euro perciò la scelta di cui sopra ci sembrava fantastica, poi ho dato uno sguardo alle recensioni su internet, non fatelo mai per nessun motivo se non volete complicarvi la vita, a volte possono servire, molto spesso però la gente si lamenta proprio per cose che sono irrisorie per la funzionalità di un prodotto per cui abbassano la media ma in sostanza il prodotto potrebbe essere valido.

Insomma entrata nel vortice non se ne esce più!

Tra le marche più buonine ho trovato la Bosch, avendo già preso il piano cottura di questa marca ho deciso di cercare una lavastoviglie dello stesso brand, se siete in un periodo non tanto felice non addentratevi in questa situazione, ne uscirete sconfitte, le variabili su una lavastoviglie sono infinite, troverete caratteristiche che non sapevate neanche che potessero esistere.

A me poteva bastare il semplice fatto che lavasse i piatti al posto mio!

Finalmente dopo 4 giorni di full immersion nelle funzioni Bosch ho trovato la LAVASTOVIGLIE PERFETTA, e mentre mi gigionavo mi marito mi ha guardato e ha detto “perché non cerchiamo anche il forno? Quello dell’Ikea è buono, magari ne troviamo uno più buono no?”

Ho avuto un tracollo fisico!!!

Finalmente tutti i pezzi del pazzle si sono incastrati, elettrodomestici trovati a prezzi fantastici su siti che non mi prendo la libertà di consigliarvi per il semplice fatto che la vendita non è arrivata alla fine, perciò fino a che non mi verranno consegnati e tutto sarà andato bene non voglio consigliar nulla, però posso dire che ho trovato questi prodotti sul sito http://www.trovaprezzi.it/  naturalmente prima di decidere di quale compratore fidarmi ho guardato le solite recensioni, scremando scremando scremando ho scelto quello che secondo gli utenti di internet era il migliore.

Vi farò sapere a consegna avvenuta.

Bacio.

RISTRUTTURAZIONE CHE FATICA!!!

Ciao a tutti, è un po’ che non scrivo ma sono stata impegnata a capire come non spendere i soldi che non ho per questa ristrutturazione. I lavori non sono ancora cominciati, il muratore ha da fare, l’idraulico ha da fare, il geometra ha da fare, insomma si lamentano tutti che non c’è lavoro, che il mercato immobiliare è fermo, i cantieri bloccati, booo li ho presi tutti io quelli che hanno da fare?

 Il fatto è che per risparmiare (e tanto) abbiamo chiamato tutti amici, l’architetto che ci fa le pratiche ha fatto anche il fotografo al nostro matrimonio, l’impresa che segue i lavori di muratori sono amicissimi di Nicola, idem per l’impresa idraulica, perciò non possiamo pretendere troppo, ma va bene così, l’importante è spendere il meno possibile. Io e Nico però non siamo stati con le mani in mano, ci siamo guardati in giro per cogliere delle offerte impedibili, e qui la Ferilli ci è venuta in aiuto, divani a metà prezzo…Beato chi se lo fà il sofà. Pavimenti e rivestimenti scelti (sempre da un’ amica), una sedia comprata in un mercatino a Milano sui Navigli, un’altra ordinata su internet, idem per i tavolini e la toilette per il trucco che purtroppo è arrivata rotta, insomma piano piano, un pezzo qua e uno là la casa prende forma (anche se solo nelle nostre menti).

 Ragazzi giovani con pochi soldi di cosa è sinonimo?

Ma di IKEA no!!!

E qui mi farò dei nemici….cucina scelta!

La cucina da Ikea? Ebbene si, i soldi destinati a questo locale sono pochi e andare a mangiare al ristorante a pranzo e cena costa troppo perciò uno + uno fa STAT.

IMG_3450 Prenons le temp - cucina ikea

Leggendo sui vari blog di gente che si è affidato all’Ikea per tutta la casa si scopre che qualcuno non ha mai mai mai avuto un problema con le ante, con i pomelli o con gli elettrodomestici che tra l’altro non sono marcati ma vengono fatti dalla Whirlpool, Electrolux e Bosch alle quali rivolgersi per l’assistenza, poi invece c’è qualcuno che dal montaggio in poi ha avuto un problema dietro l’altro. Stessa cosa per chi ha comprato una cucina Scovolini, Berloni, o Lube tanto per dire le più famose. Perciò la fortuna non va di pari passo con la qualità.

Per chi non fosse della mia stessa idea vorrei comunque consigliare il programma che viene fornito per la progettazione della vostro spazio cottura Ikea Home Planner 3D di cui vi metto il link

 http://kitchenplanner.ikea.com/IT/UI/Pages/VPUI.htm

 Con questo sistema potete progettare la vostra cucina partendo dalle vostre dimensioni abitative, potete dare spazio alla vostra fantasia e alla vostra idea di comodità…se non avete un marito come il mio. Per chi non lo sapesse la cucina è il suo regno ed ai fornelli fa delle vere e proprie magie perciò una volta progettato l’allestimento ho dovuto sostituire tutti gli elettrodomestici perché quelli scelti da me non erano abbastanza performanti, naturalmente io che non cucino ho guardato più al prezzo e all’aspetto esteriore che alla capacità di cuocere un pollo un otto minuti. Questo programma vi darà un’idea piuttosto precisa di come verrà la vostra cucina, compreso pavimento e rivestimento, in questo modo se andrete da qualsiasi altro fornitore avrete già in mente ciò che volete.

Per tutti coloro che hanno la passione per l’architettura e hanno un po’ di tempo da perdere vi consiglio questo programma

 http://it.homestyler.com/

 è simile a quello sopra citato, con questo però potete progettare la planimetria di tutta la casa inserendo anche oggetti creati da famosi designer.

Come avrete capito i lavori pratici non sono partiti (speriamo nella prossima settimana) ma io e Nico siamo già in viaggio verso la nostra futura casa.

Bacio